Il futuro de L’Agorà d’Italia: la RSA di Palazzo Guillichini


Il futuro de L’Agorà d’Italia: la RSA di Palazzo Guillichini

La nuova Rsa nascerà nel cinquecentesco Palazzo Guillichini per volontà del Conte Gaddo della Gherardesca, proprietario dell’immobile, e dell’Agorà d’Italia Società Cooperativa Consortile. Un progetto ambizioso che si inserisce in quello che è il principio ispiratore della della Società Consortile: gli anziani sono una risorsa che deve essere tutelata e, soprattutto amata. Il Consorzio da tempo si sta muovendo con sempre crescente impegno per assicurare agli anziani una vita serena e, per quanto possibile, mai confinata in ambienti poco accoglienti ed isolati dal resto della società. Per questo, ormai da anni, sta crescendo la rete delle case famiglia gestite da Agorà per gli anziani autosufficienti. Esse sono situate sia all’interno della città di Arezzo che nelle campagne circostanti, ma sempre in luoghi che consentono il massimo del confort agli ospiti e la possibilità di vivere una vita sociale importante. Dopo le esperienze di Villa i Bossi, Casa Ottavia, Casa Vanni e Casa Adriano, la Cooperativa L’Agorà d’Italia ha colto al volo la disponibilità del Conte Gaddo Della Gherardesca e di sua sorella, di realizzare una Rsa nel centro storico di Arezzo. Il Conte Gaddo della Gherardesca ha infatti deciso di restaurare il cinquecentesco Palazzo Guillichini e destinarlo ad attività sociali. Così è nata l’idea di Agorà di realizzare una Residenza Sanitaria Assistenziale nello splendido fabbricato che occupa gran parte dell’area compresa fra via Mannini e Corso Italia.
In questa struttura gli anziani si troveranno a vivere in una comunità che avrà la possibilità di essere inserita nel cuore pulsante di Arezzo e aprirsi all’intera città. Ci saranno sale di lettura, sale da tè, luoghi di incontro, una palestra, una splendida biblioteca, un giardino d’inverno dove gli ospiti potranno vivere e ricevere la visita, in ogni ora del giorno, di parenti e amici con i quali, grazie ad un vero e proprio “ristorantino” con menù alla carta, potranno consumare pranzo e cena. Tutto questo unito ad una assistenza sanitaria continua e di elevato livello ed alla presenza di animatori specializzati che rivestiranno il ruolo di organizzatori di numerose e varie attività ricreative sia all’interno che all’esterno della struttura. Di elevato livello sarà anche il confort alberghiero con camere ad uno o due letti, con bagno privato.
Non è facile trovare, non solo ad Arezzo, ma anche in campo nazionale, una Rsa realizzata nel cuore pulsante di una città ed in un palazzo ricco di storia e di bellezze artistico-architettoniche. Questa scelta dimostra come L’Agorà d’Italia intenda garantire il miglior standard di vita possibile a quegli anziani che hanno il diritto di continuare ad essere protagonisti della loro esistenza. Il livello di civiltà di un popolo si misura sulla cura che riserva ai bambini e agli anziani. E la scelta di realizzare una Rsa a Palazzo Guillichini è la dimostrazione di quanto la famiglia Della Gherardesca e la Cooperativa Sociale Consortile L’Agorà d’Italia rispettino gli anziani ed abbiano a cuore il loro benessere.

Per informazioni o contatti 0575/23819 – direzione@cooperativagora.org