SUCCESSO PER LA CENA ORGANIZZATA DA FUTURO ARETINO A SOSTEGNO DEL PROGETTO “NONNI AL MARE”


SUCCESSO PER LA CENA  ORGANIZZATA DA FUTURO ARETINO A SOSTEGNO DEL PROGETTO “NONNI AL MARE”

Tutto esaurito giorni prima dell’evento ed una serata davvero significativa, e anche gradevole, per la cena di beneficenza per sostenere il progetto “Nonni al mare” . Ad organizzarla è stata l’Associazione Giovani “Futuro Aretino”, che ha aderito al progetto con lo scopo di favorire la possibilità di vivere le proprie vacanze al mare per alcuni anziani ospiti delle strutture gestite dal Consorzio “L’Agorà d’Italia”. La cena di beneficenza si è svolta presso l’Eden Garden Restaurant di Arezzo e il suo ricavato è stato interamente devoluto a “Nonni al mare”. I ragazzi dell’Associazione “Futuro Aretino” si sono impegnati nell’accoglienza degli ospiti e, durante la cena, hanno suonato i “Moon My Dear”, gruppo jazz composto da tre studenti del liceo classico musicale Francesco Petrarca coordinati dalla professoressa Rita Cucè. La Presidente dell’associazione Floriana Croce ha ringraziato, prima della cena, tutti i presenti, tra i quali anche il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, per la loro generosità, oltre al Direttore del consorzio “L’Agorà d’ Italia ” Roberto Vasai e alle aziende che hanno contribuito alla realizzazione della cena che sono Chimet SPA, Eden Garden Restaurant, Azienda Vinicola il Palazzo, Azienda Agricola il Palle, Ingrosso Alimentare Canti e Rossi, Pastificio Fabianelli e Gelateria Carlo. Nel progetto “Nonni al mare” gli anziani soggiorneranno per una settimana presso la struttura “Casa per Ferie Stella” a Bellaria, che si affaccia sul mare con accesso facilitato alla spiaggia privata e nella quale sarà assicurata un’assistenza infermieristica nelle 24 ore. Gli utenti che potrebbero partecipare sono in totale 42 e per alcuni di questi l’impegno economico rappresenta un ostacolo. “Per questo – afferma il Direttore dell’Agorà d’Italia Roberto Vasai – ringrazio davvero Futuro Aretino, un’associazione di giovani impegnati da più di un anno nella realizzazione di progetti culturali, sportivi, musicali e sociali per la città di Arezzo, per il contributo che ha voluto dare alla nostra iniziativa, che fa parte di quella filosofia del nostro consorzio incentrata sul benessere dell’ospite e la continuità della vita anche al di fuori delle strutture”.