Palazzo Guillichini, ecco i dettagli del progetto


Palazzo Guillichini, ecco i dettagli del progetto

Il progetto elaborato dall’architetto Mario Bartolomei per trasformare Palazzo Guillichini in una Rsa gestita da L’Agorà d’Italia si svolgerà in due fasi principali. “Il primo intervento – ha spiegato Bartolommei durante la conferenza stampa – consiste nel recupero e nella sostituzione degli elementi lapidei (tettoie, sporti, cornici) dalle finestre, del marcapiano e dei portali del prospetto principale su Corso Italia. Il secondo prevede l’inserimento all’interno della corte principale di una chiusura costituita da elementi metallici e tamponarture in vetro”.
Dalla Galleria su Corso Italia si accederà a destra ad una piccola biblioteca-sala lettura e alla parrucchiera, la quale avrà accesso diretto alll’esterno e non interferirà con i locali di degenza degli ospiti posti ai piani superiori. A seguire una piccola cappella di culto.
“La parte impiantistica – ha aggiunto l’architetto – sarà oggetto di progettazione integrale essendo attualmente quasi tutti i locali sprovvisti di alcun sistema di riscaldamento e illumentazione e, ove presente, non più in regola con le attuali normative. i Pavimenti saranno in contto e pietra”. Al primo e secondo piano si troveranno le camere degli ospiti sia singole che doppie tutte dotate di servizi igienici e avranno ambienti comuni come sala da pranzo, soggiorno, sala tv e sala relax.
Tecnicamente saranno creati pavimenti flottanti per l’alloggiamento degli impianti e l’abbattiimento delle barriere architettoniche. Mentre il piano interrato sarà adibito a magazzino e deposito e il carico e lo scarico – conclude Bartolommei – saranno gestititi attraverso bocche di lupo.